Cos’è la DanzaMovimentoTerapia

La DanzaMovimentoTerapia è una pratica professionale utile a promuovere le risorse creative personali per incentivare il benessere personale e sociale, a supporto dell’armonizzazione di manifestazioni psichiche, somatiche e relazionali.
La DanzaMovimentoTerapia si è sviluppata nel continente americano, in Europa e in altre parti del mondo, diversificandosi in una pluralità di modelli e orientamenti teorici, tecnici e applicativi.
Nel nostro paese le prime esperienze, sin dall’inizio presenti anche in ambito istituzionale, risalgono agli anni settanta. Da quell’epoca molta strada è stata percorsa, ad opera di numerose associazioni e scuole di formazione.

La DanzaMovimentoTerapia, che si collega idealmente ad antiche tradizioni nelle quali la danza era un mezzo fondamentale nelle pratiche per il benessere dell’individuo coopera e dialoga in contesti ed equipe multidisciplinari, promuovendo  le risorse del processo creativo, della danza e del movimento, per  una integrazione psicofisica, relazionale e spirituale, il benessere e la qualità della vita della persona. Si affianca di frequente ad altre forme di cura.

Nei più diversi contesti pubblici e privati (centri diurni, unità riabilitative, comunità terapeutiche, centri socio-educativi, ospedali, studi professionali, carceri, scuole, consultori…), la DanzaMovimentoTerapia ha trovato terreno fertile per un lavoro basato sull’unità mente-corpo-relazione che incontra immediatamente il bisogno delle persone.

apid.it


Disabilità e disturbi dell’età evolutiva

Punto di forza della Danzaterapia nell’approccio alla disabilità e ai disturbi nell’età evolutiva, è lo sviluppo delle intelligenze (Gardner) spaziale, cenestesica, musicale, propriocettiva. L’intervento mirato al bambino certificato, per il quale è spesso richiesto l’intervento della DMT, genera benefici su tutto il gruppo classe, perché ogni bambino viene osservato in modo olistico, superando la frammentazione-frantumazione della visione parziale che privilegia l’intelligenza razionale nozionistica come via di accesso al sapere.


Facciamo Storie

I laboratori si basano sulla modalità della fiaba agita. I bambini raccontano delle storie o delle fiabe, adeguate all’età evolutiva del gruppo, attraverso giochi e danze. Aprono il mondo immaginario del bambino mentre sviluppano la loro fisicità. La coordinazione, i movimenti di base saltare, correre, rotolare, ecc., compongono i personaggi, le emozioni dei personaggi aiutano ai bambini nella espressione e gestione delle proprie, e i giochi di ritmo e melodia creano lo spazio magico. Si creano coreografie, e piccole performance.

Le storie vengono scelte con le maestre in modo di garantire trasversalità e integrazione del gruppo, e l’accoglienza di ogni singolarità e individualità del bambino.