Veronica Inostroza

Veronica InostrozaNasce in Argentina, nel 1972. Già da bambina avverte una forte esigenza di esprimersi a livello creativo e inizia presto a tradurre questo impulso in diverse forme dell’arte figurativa. Le sue creazioni si distinguono per la linea incisiva e le cromie accese. Veronica dà vita a un universo di opere molto variegato, composto di pittura, grafica e scultura. Attratta dall’idea di entrare in diretto contatto con la grandezza dell’arte italiana, si trasferisce a Firenze nel 2000. Impara le tecniche rinascimentali dell’ Affresco con grandi maestri, alla Bottega del “Buon Fresco” a Firenze, e  le tecniche di lavoro delle Pietre Dure con il Maestro d’Arte Mario Navarrete. Lavorando tra il capoluogo toscano e Pietrasanta. Partecipa a diverse mostre individuali e collettive tra Assisi, Livorno,Firenze, Milano, Piacenza e in Argentina.

Di spirito libero e nomade. Odia tre cose nella vita: il pesce, il cellulare e il vento patagonico. Si considera “socialdipendente” cioè non riesce a trascorrere più di una giornata senza  contatti con altri esseri umani.

In socialisarte collabora nella segretaria.